Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Dopo tante cessioni, specie in difesa, in casa AS Roma arrivano finalmente i rinforzi rappresentati da calciatori che, tra l’altro, hanno maturato una lunga esperienza non solo nel calcio italiano, ma anche all’estero. E’ questo il profilo di Aleksandar Kolarov che è ufficialmente un giocatore giallorosso. A darne l’ufficialità, attraverso il proprio sito Internet, è stata la AS Roma nel precisare che, a fronte di un corrispettivo pari a 5 milioni di euro, Aleksandar Kolarov arriva nella Capitale a titolo definitivo dal Manchester City FC. Il giocatore, classe 1985, ha contestualmente firmato con la AS Roma un contratto che lo legherà al Club giallorosso fino alla data del 30 giugno del 2020.

Aleksandar Kolarov arriva, anzi torna in Italia, visto che dal 2007 al 2010 ha giocato nella Lazio, dopo ben sette stagioni disputate con il Manchester City. In questi sette anni il giocatore, che ha un mancino dal tiro potente, e che può giocare come terzino sinistro, ma all’occorrenza pure come difensore centrale o come centrocampista esterno, ha vinto due Premier League, nel 2012 e nel 2014, ed anche due coppe di lega ed una FA Cup. ‘Sono molto contento di essere qui’, ha dichiarato a caldo Aleksandar Kolarov dopo le visite mediche di rito e la firma del contratto, aggiungendo che ‘darò più del 100% alla Roma, il mio obiettivo è sempre uno: vincere’.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

‘Desidero ringraziarlo per il suo entusiasmo e per la volontà dimostrata di venire alla Roma’, ha invece dichiarato, tra l’altro, il direttore sportivo della AS Roma Monchi aggiungendo che ‘penso che con lui cresceremo sia dentro sia fuori dal campo’. Aleksandar Kolarov, intanto, è già volato a Boston per raggiungere i nuovi compagni di squadra che attualmente sono impegnati nella tournée pre campionato rappresentata dall’ICC 2017 negli Stati Uniti, ovverosia l’International Champions Cup che, contemporaneamente, si sta svolgendo pure a Singapore ed in Cina.