Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Massimiliano Allegri anche per la prossima stagione sarà l’allenatore della Juventus, ma al momento con riserva. Neanche nella conferenza stampa della vigilia di Bologna-Juve, infatti, Massimiliano Allegri ha fornito la certezza al 100% che resterà alla Juventus, ma nello stesso tempo ha tenuto a precisare che sulle sue scelte non sarà decisivo il risultato di Cardiff, ovverosia l’esito della finale Juventus-Real Madrid valida per l’assegnazione della Champions League 2016-2017. ‘Io voglio rimanere, però dobbiamo vederci. E l’esito di Cardiff non cambierà una decisione che ho già preso’, ha non a caso dichiarato il mister dei bianconeri che, tra l’altro, ha affermato di essere ‘contento per il rinnovo di Mandzukic’.

Intanto prima della finale di Cardiff domani, sabato 27 maggio del 2017, la Juventus in trasferta contro il Bologna sarà chiamata ad onorare l’ultimo impegno del campionato di calcio 2016-2017 di Serie A. Per entrambe le squadre i tre punti in palio sono ininfluenti ai fini della classifica visto che il Bologna è già salvo mentre la Juventus domenica scorsa ha chiuso il discorso scudetto. In ogni caso Massimiliano Allegri ci tiene a chiudere alla grande la stagione in Serie A con un’altra vittoria, ragion per cui, compatibilmente con la solita rotazione dei giocatori, il mister dei bianconeri schiererà la migliore formazione possibile.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

E così in attacco giocheranno i quatto assi del settore offensivo, ovverosia Juan Cuadrado, Paulo Dybala, Mario Mandzukic e Gonzalo Higuain. A centrocampo dal primo minuto dovrebbe partire Claudio Marchisio insieme a Semi Khedira con quest’ultimo che in vista di Cardiff, essendo al rientro dopo uno stop, ha bisogno di giocare. Miralem Pjanić dovrebbe quindi partire dalla panchina mentre in difesa la coppia di centrali sarà formata da due tra Leonardo Bonucci, Andrea Barzagli e Benatia con Asamoah e Lichtsteiner sulle fasce. In porta giocherà Emil Audero dal primo minuto, il che significa che resteranno in panchina Buffon e Neto.