Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Marotta e Paratici, sempre pronti ormai per colpi ‘alla Higuain’ anche perché, con gli introiti dalla Champions League non ci sono di certo problemi di liquidità, guardano anche al futuro. Ed allora, oltre a dare l’assalto a big la Juventus guarda anche ai millennials di talento.

Uno di questi è Moise Kean, per il quale la Juventus sembra essere pronta per proporre un contratto al fine di blindarlo, ma la società bianconera ha nel mirino pure l’attaccante del Genoa classe 2001 Pietro Pellegri, che è già andato a segno in Serie A nella passata stagione, ed il 20-enne centrocampista del Cagliari Nicolò Barella in accordo con quanto riportato da TuttoSport.com.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Il Quotidiano sportivo di Torino, in particolare, rivela come il Direttore Sportivo della Juventus Fabio Paratici abbia già incontrato a Milano Giuseppe Riso, il procuratore di Pietro Pellegri. Un incontro che non è casuale visto che su Pellegri hanno messo gli occhi anche altre Big della Serie A, con la conseguenza che c’è da battere la concorrenza per l’attaccante che ha fatto già parlare di sé per essere ad oggi il più giovane ad aver esordito nella massima serie calcistica nazionale.

Per quel che riguarda invece i big, nei prossimi giorni è atteso il perfezionamento dell’acquisto di Patrik Schick dalla Sampdoria dopo che il calciatore della nazionale ceca e della nazionale Under-21 ceca ha già sostenuto a Torino la prima parte delle visite mediche.

Ma si attendono pure notizie dall’affare Douglas Costa che, salvo sorprese, dovrebbe passare dal Bayern Monaco alla Juventus, mentre su Dani Alves si attende che l’agente del giocatore trovi con la società bianconera l’accordo per la rescissione del contratto. Dani Alves, a caccia di nuove esperienze, da svincolato dovrebbe poi accasarsi al Manchester City dove lo attende non solo un contratto di due anni, ma anche il suo ex tecnico Guardiola ai tempi del Barcellona.