Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Al fine di rispettare i vincoli imposti dall’Uefa, l’Inter nella prossima sessione del calciomercato, quello estivo, dovrà entro il prossimo mese di giugno prima vendere ed incassare, e poi, dopo aver raggiunto a bilancio il punto di pareggio, riversare le risorse fresche sul mercato in entrata. In accordo con quanto riportato da TuttoSport.com, per il Ds Ausilio la campagna cessioni per rispettare il fair play finanziario non sarà delle più semplici in quanto serviranno cessioni per un controvalore pari all’incirca ad 80 milioni di euro.

News calciomercato Inter, 150 milioni di euro pronti dopo le cessioni

Nell’edizione odierna del Quotidiano TuttoSport, oggi in edicola, in particolare, viene messo in evidenza, tra l’altro, come dopo le cessioni il budget complessivo da investire sul mercato per l’Inter dovrebbe aggirarsi sui 150 milioni di euro. Gli 80 milioni di euro da trovare entro giugno, tra l’altro, potrebbero essere reperiti in larga parte attraverso gli sponsor cinesi e dal rinnovo del contratto di alcuni giocatori nerazzurri che a bilancio genereranno un abbassamento degli ammortamenti.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Inter in Champions senza limitazioni rispettando il fair play finanziario

Le news calciomercato Inter, in merito al rispetto dei paletti che sono stati imposti dalla Uefa, hanno una valenza chiave in quanto senza problemi legati al fair play finanziario il club nerazzurro, nel momento in cui approderà in Champions League, non dovrà poi rispettare le limitazioni che sono legate alla rosa potendo così inserire potenzialmente tutti i giocatori a disposizione in lista.

Inter in Champions League sì, ma quando?

Per la fine della corrente stagione, considerando l’attuale posizione di classifica nella Serie A 2016-2017, l’Inter difficilmente riuscirà a conquistare un posto in Champions, il che significa che tutto è rimandato alla stagione calcistica 2017-2018 quando, a fine campionato, accederanno alla fase a gironi della massima competizione calcistica per club le prime quattro squadre in classifica.