Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Si è chiusa con una pesante sconfitta la stagione calcistica 2016-2017 della Juventus. A Cardiff, per la finale della Champions League, i bianconeri hanno perso nettamente, contro Cristiano Ronaldo e compagni, ancor di più rispetto alla finale persa due anni fa a Berlino contro il Barcellona.

La Juventus era partita bene pressando alto e sfiorando subito il gol, ma a passare in vantaggio è il Real Madrid al 20-esimo con Cristiano Ronaldo che la piazza all’angolino alla destra dei pali difesi da Buffon. Sette minuti dopo è Mandzukic a trovare il pari ed a far sperare nell’impresa.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Pur tuttavia, nella ripresa la Juventus resta sostanzialmente negli spogliatoi con il Real Madrid prende il pallino del gioco e non lo lascia più. Al 61-esimo Casemiro con un tiraccio da fuori area trova il 2 a 1 per il Real Madrid grazie anche ad una involontaria deviazione di Khedira che non lascia scampo a Buffon.

Tre minuti dopo Ronaldo trova il 3 a 1 con la Juventus che scompare definitivamente anche perché nel frattempo Cuadrado si fa espellere lasciando la squadra in dieci. Di Asensio al 90-esimo è il gol che fissa il risultato finale sul 4 a 1.

Per il Real Madrid è la seconda Champions League consecutiva, la terza in quattro anni e la dodicesima della sua storia vincente. Per la Juventus è l’ennesima finale di Champions persa che brucia, ma per i bianconeri la sconfitta di Cardiff è stata netta e senza appello.

L’appuntamento con l’assalto alla Champions League, per la Juventus, è rimandata al prossimo anno a conclusione di una stagione calcistica comunque più che positiva visto che i bianconeri guidati dal mister Massimiliano Allegri si sono aggiudicati prima la Coppa Italia, la terza consecutiva, battendo in finale la Lazio di Simone Inzaghi, e poi con una giornata di anticipo il leggendario sesto scudetto di fila.