Scopri il segreto di Wayne Rooney, ecco come ha fatto per i suoi capelli! (Menmagazine.it)

Sarà l’arbitro Signor Banti a dirigere Roma-Juventus, il big match delle ore 20,45 di domenica 14 maggio che chiuderà il quadro relativo alla trentaseiesima giornata del campionato di calcio 2016-2017 di Serie A.

La sfida allo stadio Olimpico, che può permettere ai bianconeri di conquistare il sesto scudetto di fila strappando almeno un punto, sarà caratterizzata in campo da assenze eccellenti. Nella Roma, causa infortunio, è infatti dato per assente il bomber Edin Dzeko, mentre per Massimiliano Allegri l’emergenza sarà a centrocampo.

Se ti piace il nostro sito, lasciaci un LIKE, non costa nulla e ci AIUTERA' a crescere!
Facebook By Weblizar Powered By Weblizar

Oltre a Sami Khedira, infatti, il mister bianconero dovrà fare a meno anche di Claudio Marchisio a causa di un guaio muscolare. Di conseguenza l’unico centrocampista ‘top’ a disposizione è Miralem Pjanić che a questo punto, a centrocampo, potrebbe fare coppia con Tomás Rincón le cui quotazioni sono in ascesa per una maglia da titolare.

Difficilmente, infatti, il mister Massimiliano Allegri rinuncerà inizialmente al modulo 4-2-3-1, mentre la coppia di centrali potrebbe essere formata da Benatia e da Bonucci. In attacco, con Higuain, è probabile il ritorno dal primo minuto di Cuadrado con Paulo Dybala e Mario Mandzukic, mentre sugli esterni il mister Massimiliano Allegri dovrebbe dare fiducia ad Asamoah ed a Lichtsteiner.

Sulle probabili formazioni del match Roma Juventus, sponda bianconera, ne sapremo di più dopo la conferenza stampa di Allegri di domani, sabato 13 maggio del 2017, anche per quel che riguarda le condizioni di Claudio Marchisio visto che, in accordo con quanto riportato da TuttoSport.com, il giocatore potrebbe non recuperare per il match Juventus-Lazio di mercoledì 17 maggio del 2017 che è valido per la finale della Coppa Italia 2016-2017 sempre allo stadio Olimpico.

Per quel che riguarda invece la probabile formazione della Roma contro la Juventus, il mister Luciano Spalletti, considerando l’assenza di Edin Dzeko, potrebbe giocare in avanti con El Shaarawy, Salah e Perotti. In tal caso, niente maglia dal primo minuto per Francesco Totti.